L’inverno dentro

Avevamo quasi nostalgia del freddo, della pioggia e dell'isolamento. Così l'inverno, sebbene trascorso ormai da parecchio, si è rifatto vivo, sotto forma di nubifragio e temperature bassissime: cinque gradi mattutini, che quasi preconizzavano neve: in effetti, la nostra compagna di tante giornate invernali ha imbiancato le vette della montagna del Donn. Il torrente non è …

Leggi tutto L’inverno dentro

Blitzkrieg

Capita a volte che i cani che vivono in borgata Vivian ci inseguano per qualche metro quando passiamo con la macchina. Dal sedile posteriore Bergère risponde forsennata. Poi, dopo qualche secondo, giusto il tempo di svoltare, tutto rientra nella normalità: quelli abbaiano sempre più piano, questa torna a fare la guardia silenziosa da dentro la …

Leggi tutto Blitzkrieg

Wild Frank!

Avete mai visto il programma tv Wild Frank? Quello in cui Frank Cuesta, naturalista ed erpetologo, gira per i posti più sperduti e selvaggi, in pantaloncini corti, calzettoni di spugna e crocs rosa, per spiegare la fauna locale, con cui, a spregio della propria vita, il buon Frank interagisce con grande nonchalance, sbaciucchiando tarantole e …

Leggi tutto Wild Frank!

Il signore degli elementi

L'inverno è in dormiveglia. Con gli occhi sbarrati, se ne sta sdraiato in attesa di potersi addormentare per un lungo sonno che durerà qualche mese. Si gira e rigira, ogni tanto fa un sussulto e si solleva; ha fatto il suo lavoro egregiamente e vorrebbe godersi il meritato riposo. Eppure qualcosa lo tormenta. Signore degli …

Leggi tutto Il signore degli elementi

La caduta

Il sole odierno ha alzato incredibilmente la temperatura: la strada è tornata in poche ore percorribile, la neve ghiacciata si è sciolta crollando dai tetti in grossi massi bianchi e lasciando il posto sul terreno ad una pappa grigiognola e scivolosa. Era proprio quello a cui stavo pensando poco prima di cadere sbattendo il fianco …

Leggi tutto La caduta

Incatenati alla montagna

Oggi ho montato e smontato le catene da neve tre volte. Di per sé, una volta appresa la tecnica, la pratica aiuta a velocizzare l'operazione di srotolamento prima e di montaggio poi. Non è quello il problema. Il problema è quella fanghiglia nevosa che si deposita lungo tutta l'arcata della ruota (sì, avrà un nome …

Leggi tutto Incatenati alla montagna

Con l’acqua alla gola

Con l'acqua alla gola non puoi far altro che pensare alla prossima boccata, al prossimo movimento. Non c'è progettualità, non c'è futuro. Guardi il passo seguente e, già, sembra una prospettiva. La comodità è prevedibilità. Avere tutto sotto controllo consente di guardare oltre. Il futuro esiste solo potendolo plasmare secondo le proprie aspettative. Ecco perché …

Leggi tutto Con l’acqua alla gola

La fortezza Bastiani

Si aspetta un giorno, un inverno, una vita. Piccoli Giovanni Drogo che osservano l'orizzonte fatto di montagne, alberi stroncati dal freddo e strade spugnose. La neve commuta i tratti della frontiera. Si scruta e si aspetta. La fortezza Bastiani sembra addormentata, ma dentro brulica di lavori e preparativi, come certi formicai che sembrano abbandonati, ma …

Leggi tutto La fortezza Bastiani

E partì con un felafel in mano

Qualche settimana fa le rosse dune del Sahara sono state ricoperte di candida neve. Chissà se i beduini avranno cucinato canederli o polenta per commemorare l'evento. Questa sera, nel pieno della bufera di neve che ha investito Lou Donn, abbiamo mangiato couscous e felafel, immaginando che quella polvere fine e granulosa, anziché neve ghiacciata, fosse …

Leggi tutto E partì con un felafel in mano

Le braccia di Briareo

Uno dei gruppi di dei, semidei e mostri della mitologia classica che ho sempre preferito è quello degli ecatonchiri; forse per il nome, così complesso da pronunciare, così pieno di significato: i mostri dalle cento mani (e dalle cinquanta teste, ma questo il nome non lo dice). Non che questi mostri buffi facessero qualcosa di …

Leggi tutto Le braccia di Briareo