This is the end

La fine dell'inverno si avvicina. Sì, certo, l'equinozio c'è già stato ed ufficialmente siamo in primavera. Ma qui a Lou Donn la durata delle stagioni non equivale a quella che tutti conoscono. Così il sole rovente di oggi è arrivato poco dopo l'ennesima nevicata e l'ennesima gelata notturna. Anche la fine della mia tesi si …

Leggi tutto This is the end

Memoria genetica

Il verde torna a fare capolino nel bosco. La pioggia ha cancellato la neve residua, facendo riemergere il profilo preciso della montagna, che prima era solo sbozzato come in un lavoro preparatorio di uno scultore. La montagna ha buona memoria. Sa a che ora far riemergere le sue creature primaverili, fiori e lucertole. E il …

Leggi tutto Memoria genetica

Callhiolait

Una volta, quando ancora era vivo l'imperatore, a Lou Donn viveva una giovane pastora. I suoi genitori erano morti quando lei era piccola e da quel giorno le persone non le avevano dato molte attenzioni, tanto che quasi tutti avevano perfino scordato il suo nome, sicché per tutti lei era ormai "la bergera". Qualcuno sussurrava …

Leggi tutto Callhiolait

L’arte della fuga.

Sono ormai giunto alla conclusione che tutti quanti scappiamo da qualcosa. La sentenza vale senza dubbio per gli abitanti di Lou Donn. Non so come il resto del mondo si ponga dinnanzi alla suddetta questione. C'è la fuga di Malphas, che ha approfittato di una finestra aperta, per saltar giù sul pilastro del cancellino e …

Leggi tutto L’arte della fuga.

Il topo di montagna

Probabilmente tutti conosciamo la favola di Esopo del topo di campagna e del topo di città: quella in cui l'umile e rozzo topolino di campagna accetta l'invito del cugino cittadino, ma, dopo essere sopravvissuto per miracolo ai cani della villa dove vive l'amico cittadino, decide di tornarsene nella sua serena povertà. Quello che pochi sanno …

Leggi tutto Il topo di montagna

Diario minimo

Note sparse e minimi per ricapitolare un po' la nostra situazione attuale. Casa: l'acqua è tornata, gelida ma costante. Ci è voluto un po' di lavoro sui tubi ghiacciati, ma alla fine la situazione si è ristabilita; il consumo della scorta nella cisterna si è limitato a pochi giorni. Oggi abbiamo sostituito la bombola del …

Leggi tutto Diario minimo

Malphas, il demone di Lucia

Tanto tempo fa Lou Donn era abitata solo da folletti col cappello rosso. Il loro re si chiamava Chapalu: paffuto nel volto, si riconosceva per il lungo sigaro che fumava nelle ore più fredde del giorno e per il suo sorrisetto sornione, nascosto dietro una gran barba arruffata. Sulla testa indossava il cappuccio rosso, come …

Leggi tutto Malphas, il demone di Lucia