Lontani dal Donn – parte I

Premesse teoriche Le vacanze dei Loudonniani si contraddistinguono per poche ma invitte caratteristiche: Esiguità temporale: impossibile lasciare la casa sguarnita dalla presenza umana per più di due o tre giorni. Non è la psicosi estiva dei furti in villa a frenarci, bensì la colonia felina domestica che pretende crocchette mattutine. I disastri combinati dai gatti, …

Leggi tutto Lontani dal Donn – parte I

Sapori rinascimentali

Distopia Tra il paese in cui sono nato io, in provincia di Mantova, e quello in cui è cresciuta Elena, vicino a Brescia, ci sono 40 km di distanza. Una sciocchezza. Eppure ci piace punzecchiarci a vicenda per le piccole differenze nel modo di parlare oppure per le abitudini culinarie. Cose così, innocenti. A me …

Leggi tutto Sapori rinascimentali

Poncho e il suo capo – Seconda parte

Ma che fare quando la consegna eccede la solita dimensione del pacchetto di libri? Quando, ad esempio, si tratta di far arrivare fino a casa un elettrodomestico? Solitamente l'acquisto di beni di grandi dimensioni è subordinato all'arrivo da Mantova del nostro uomo di fiducia e fatica, ossia mio papà. Perché, sì, trenta o quaranta chili …

Leggi tutto Poncho e il suo capo – Seconda parte

Poncho e il suo capo

Lou Donn non piace a postini e corrieri vari. La strada è stretta per i furgoni, senza dubbio. Ma sono pochi i corrieri che possono dire di conoscerla, giacché la maggior parte di loro si ferma molto prima, alla strettoia in borgata Vivian, o, addirittura, a quella specie di sottopassaggio con annessa curva a gomito …

Leggi tutto Poncho e il suo capo

La grande avventura

"Scusi, ma non passa più il pullman per Perrero?" chiese l'uomo, con un fare drammatico e convulso. L'autista del Ducato blu, sporgendosi al finestrino di poco abbassato, fece intendere di non aver compreso le sue parole, roteando la mano in fianco all'orecchio; poi, dopo aver innestato le quattro frecce, scese dal mezzo, che apparentemente occupava …

Leggi tutto La grande avventura

Je suis accusé

Difensio petita Negli ultimi giorni, per merito di Uncem e del suo presidente Marco Bussone - che ringraziamo di cuore - la storia di noi di Lou Donn è diventata pubblica; o meglio, la storia di Enea, che lo scorso 2 settembre è venuto al mondo e, dopo qualche giorno d'ospedale, ha iniziato a far sentire i vagiti di …

Leggi tutto Je suis accusé

Il mostro a tre teste

Nella notte artica di Lou Donn si aggira un mostro. Come Cerbero, la creatura demoniaca ha tre teste, che agita spasmodicamente e rabbiosamente. Lo si può osservare da lontano, mentre, da belva quale è, veglia sui sentieri che si snodano sul crinale del Donn. Eracle e Cerbero Fidatevi: il mostro esiste. L'ha visto per prima …

Leggi tutto Il mostro a tre teste

Mad world

Eccezionale. Se c'è una parola che odio è eccezionale. È talmente fasulla. J. D. Salinger, Il giovane Holden Uno scrittore di mezza età famoso in tutto il mondo per il suo unico romanzo da 60 milioni di copie entra in un bunker di cemento costruito nel giardino di una villa sperduta nei boschi non lontani …

Leggi tutto Mad world

Il carro di Freia

Freia, la signora, dea dell'amore e del ghiaccio, della fertilità e dell'arte magica, è passata a salutarci a Lou Donn. Rincorreva quel mascalzone di suo marito Óðr, come sempre impegnato a viaggiare in lungo e in largo per il mondo, chissà a cercare cosa. Un tempo dicevano che Freia, sofferente per le continue partenze del marito, …

Leggi tutto Il carro di Freia

Cargo cult

Questa storia nasce un po' lontano da Lou Donn: ci trasferiamo, momentaneamente, in Melanesia. Qui, infatti - più precisamente nelle isole Figi, a Vanuatu e nell'arcipelago di Salomone - durante la seconda guerra mondiale ha avuto origine il culto dei cargo. La presenza delle truppe americane, impegnate nella campagna del Pacifico contro i Giapponesi, sconvolse …

Leggi tutto Cargo cult