L’amore da lontano – episodio XII

Vicende di Nero da Monzone Nero da Monzone, figlio di Ghione dei Ghioni, è stato senza dubbio una delle figure più luminose e celeberrime della cavalleria italica. Se il nome vi suona nuovo, è perché potreste averlo conosciuto tramite uno degli altri epiteti e soprannomi che a decine si guadagnò nel corso della vita: Il …

Leggi tutto L’amore da lontano – episodio XII

L’amore da lontano – episodio XI

I mostri Fecero posto a Jaufrè, a sinistra dell'abate, proprio di fronte a Nero, che lanciò un'occhiata sprezzante al cavaliere di Lou Donn. I commensali, euforici per il pasto ed alticci per il vino forte, discutevano sguaiatamente di un caso avvenuto di recente nel villaggio di cui tale Alfonso, uno dei vassalli dell'abate presenti alla …

Leggi tutto L’amore da lontano – episodio XI

L’amore da lontano – episodio X

Il pranzo di Natale Due uomini armeggiavano dinnanzi ad un enorme paiolo di rame. Quello più grosso, una sorta di Margutte tanto pelato quanto barbuto, ondeggiava un tarello di nocciolo degno della sua stazza, creando linee regolari e cadenzate nella polenta marrone che sobbolliva. Il compare invece, come il nano della metafora di Bernardo di …

Leggi tutto L’amore da lontano – episodio X

L’amore da lontano – episodio IX

Alberto d'Acri Da quanto durava quell'inverno? Se lo chiedeva spesso Jaufré, osservando, dalla grata della celletta, il pallore di neve che ricopriva le montagne e i prati che circondavano la Novalesa. Da giorni fioccava una neve stanca e pallida come certe fanciulle eteree e sofferenti per un guaio d'amore. Così Jaufrè capì che a fare un …

Leggi tutto L’amore da lontano – episodio IX

L’amore da lontano – parte VIII

Abbone L'indomani Jaufrè fu ricevuto dall'abate Abbone, detto il guiscardo. Era costui un uomo di eccezionale saviezza, esperto delle cose divine quanto prudente e astuto nella politica. Grazie a lui la Novalesa viveva un periodo di grande prosperità, così come tutta la val Cenischia godeva di pace e benessere. Abbone, infatti, aveva risolto le dispute …

Leggi tutto L’amore da lontano – parte VIII

Nuto

Che Dio stramaledica / chi ci ha tradito / lasciandoci sul Don / e poi è fuggito. Pietà l'è morta, Nuto Revelli Dal Don al Donn Quando ero bambino, a casa dei miei nonni i quotidiani non mancavano mai: il Corriere, il Giorno, l'Avanti; mischiati a questi, plichi di riviste e rotocalchi femminili, che mia nonna sfogliava distrattamente. …

Leggi tutto Nuto

L’amore da lontano – parte VII

L'atomo opaco del Male Dall'alto del cielo della luna, il mondo non era più grande di un pallone. E come quelle palle con cui giocano i bambini nelle piazze o i villani nei campi, la terra era immobile, in attesa di qualcuno che la calciasse. Viscida, come la vescica di maiale con cui i paesani …

Leggi tutto L’amore da lontano – parte VII