Wake up alone

Oggi è finita l'estate a Lou Donn. A Lou Donn ci sono solo due stagioni, la cui durata è variabile ed imprevedibile. L'inverno artico del Donn inizia quando Maria e Paolo, i nostri vicini, se ne vanno, consegnandoci le chiavi della loro cassetta della posta e, idealmente, affidandoci l'esclusivo controllo della borgata. La loro partenza …

Leggi tutto Wake up alone

Acidulo

Geopolitica Diceva Churchill che noi italiani abbiamo il triste vezzo di perdere le guerre come fossero partite di calcio e considerare le sconfitte nel football come batoste nei conflitti mondiali. Memori dell'atavica confusione tra il gioco del pallone e le guerre, noi italiani ci scandalizziamo per il sostegno dei giocatori turchi alla propria nazionale, ma, …

Leggi tutto Acidulo

Pomeriggio in piano sequenza

La differenza tra Ottobre ed oggi. La differenza tra l'autunno incipiente e il pieno inverno è una questione di chili. Quindici chili, ad esempio: il peso di un sacco di pellet; quindici chili moltiplicati per settantadue che, ad inizio Ottobre, ho trasportato  dal piazzale della borgata alla stiva improvvisata davanti alla porta di casa. Un …

Leggi tutto Pomeriggio in piano sequenza

Simba e Pumbaa

La fuga Di ritorno da una escursione ad una delle borgate fantasma che puntellano la montagna, Junior, evidentemente offeso per le recenti rampogne dovute ai suoi sempre più frequenti disastri a quattro zampe, ha pensato bene di fare marcia indietro non appena rientrato in giardino e partirsene verso chissà dove. O meglio, lui sapeva bene …

Leggi tutto Simba e Pumbaa

Esculapio e Montale

Giornata di visite. Ci sono le visite che ti abbracciano nel corpo e quelle che ti abbracciano la mente. Con noi oggi ci sono Paola e Luca, che attendevamo da tempo, soprattutto Franci, che non aspettava altro che rivedere sua nonna. A preannunciare il loro arrivo la visione di un bel saettone, un serpente di …

Leggi tutto Esculapio e Montale

Preghiera in Novembre

C'è un esercizio mentale che mi porto dietro da quando ero ragazzino, ma che, praticamente, non ho mai smesso di fare: è la domanda "e se morissi ora?". Il giochino, infantile e narcisistico all'inizio, negli anni si è trasformato in una sorta di revisione dei conti e, talvolta, in un bilancio di previsione, personale e …

Leggi tutto Preghiera in Novembre

La bufera

Notte di bufera. Le percosse del Föhn colpivano le imposte delle finestre e sembravano penetrare dagli interstizi e perfino dai serramenti. Il vento stanotte non aveva una direzione precisa, colpiva di qua e di là: così quando credevi che la bufera avesse finalmente trovato riposo, perché le ante si facevano d'un tratto calme e silenziose, in …

Leggi tutto La bufera