L’amore da lontano – episodio IX

Alberto d'Acri Da quanto durava quell'inverno? Se lo chiedeva spesso Jaufré, osservando, dalla grata della celletta, il pallore di neve che ricopriva le montagne e i prati che circondavano la Novalesa. Da giorni fioccava una neve stanca e pallida come certe fanciulle eteree e sofferenti per un guaio d'amore. Così Jaufrè capì che a fare un …

Leggi tutto L’amore da lontano – episodio IX

L’amore da lontano – parte VIII

Abbone L'indomani Jaufré fu ricevuto dall'abate Abbone, detto il guiscardo. Era costui un uomo di eccezionale saviezza, esperto delle cose divine quanto prudente e astuto nella politica. Grazie a lui la Novalesa viveva un periodo di grande prosperità, così come tutta la val Cenischia godeva di pace e benessere. Abbone, infatti, aveva risolto le dispute …

Leggi tutto L’amore da lontano – parte VIII

Nuto

Che Dio stramaledica / chi ci ha tradito / lasciandoci sul Don / e poi è fuggito. Pietà l'è morta, Nuto Revelli Dal Don al Donn Quando ero bambino, a casa dei miei nonni i quotidiani non mancavano mai: il Corriere, il Giorno, l'Avanti; mischiati a questi, plichi di riviste e rotocalchi femminili, che mia nonna sfogliava distrattamente. …

Leggi tutto Nuto

L’amore da lontano – parte VII

L'atomo opaco del Male Dall'alto del cielo della luna, il mondo non era più grande di un pallone. E come quelle palle con cui giocano i bambini nelle piazze o i villani nei campi, la terra era immobile, in attesa di qualcuno che la calciasse. Viscida, come la vescica di maiale con cui i paesani …

Leggi tutto L’amore da lontano – parte VII

Cronache dalla terra dei ghiri

Il freddo voi non sapete neppure cosa sia. Il freddo, quello vero, ti paralizza gli arti e ti rallenta il cuore. Gli occhi ti si socchiudono, istintivamente, come a suggerirti: "dormi!". La coda non ha bisogno che le comandi alcunché e ti cinge con la sua peluria soffice: la prima vampata di calore è talmente …

Leggi tutto Cronache dalla terra dei ghiri

L’amore da lontano – parte VI

Laudatio temporis acti: riflessioni a mo' di prologo (ritardato) sulla superiorità della cortesia cavalleresca rispetto alla buia età moderna. Uno dei vantaggi maggiori dell'essere cavalieri consisteva nel poter godere dei privilegi che l'appartenza a tale casta garantiva; tra di essi figurava la generosità che nobili e compagni d'armi conservavano per i propri pari. L'ospitalità, la …

Leggi tutto L’amore da lontano – parte VI

L’amore da lontano – parte V

Fratellanza Se credete che Jaufré da Lou Donn abbia implorato i suoi rapitori di liberarlo, siete fuori strada come un pellegrino che passi da Barcellona per giungere a Santiago. L'educazione impartitagli dal casato nobiliare gli aveva infatti insegnato a non supplicare mai e certo ignominia maggiore non poteva darsi dell'implorare dei banditi. Inoltre il cavaliere …

Leggi tutto L’amore da lontano – parte V

L’amore da lontano – parte IV

I manigoldi di Susa "Una notte e non di più", pensava tra sé Jaufré mentre percorreva il viale che lo conduceva alla porta di ingresso del piccolo borgo di Cesana, tra gli sguardi diffidenti di due vecchie lavandaie che interruppero il loro battere sulle pietre del torrente per squadrare il cavaliere che incedeva bello e …

Leggi tutto L’amore da lontano – parte IV

L’amore da lontano – parte III

La belle dame sans merci Il vescovo della città aveva dato ordine ai chierici di tutta la valle di assistere e procurare ogni conforto al cavalier Jaufré da Lou Donn, viandante e pellegrino mosso dal più puro e sacro amore cristiano: che tutte le pievi, i conventi e perfino le colonne degli stiliti trovassero un …

Leggi tutto L’amore da lontano – parte III

L’amore da lontano – parte II

La partenza del cavaliere errante Il cavalier Jaufré di Lou Donn si innamorò dunque della bella castellana del Viennois, pur non avendola mai veduta. E dovete sapere che, come tutti i cavalieri innamorati, anche nel nostro Jaufré la cortesia e la gentilezza si esaltarono: quando, dopo una rapina o un furto, si trattava di scannare …

Leggi tutto L’amore da lontano – parte II