Due camosci bianchi

Se vi interessate alla montagna, alle sue tradizioni e ai suoi problemi, il blog I camosci bianchi deve per forza far parte del vostro bagaglio di letture. Ci trovate tante riflessioni e punti di vista non scontati sulle questioni più attuali che riguardano le Alpi e non solo.

Sul blog scrivono Beppe e Cristiana, che, fino a ieri, per noi erano solo Beppeley e Serpillo. Abbiamo trascorso una bella domenica pomeriggio insieme a loro, qui a Lou Donn: parlare tramite uno schermo non sarà mai così significativo quanto farlo dal vivo, su questo non ci sono dubbi.

Considero Beppe un maestro per i temi di montagna, nonché un amico. Così ci siamo salutati con la promessa di rivederci per camminare insieme sui pendii che sovrastano borgata Don. Perfino Bergère era entusiasta della loro visita, tanto che poi ha piagnucolato quando se ne sono andati. E Bergère piagnucola solo quando ci allontaniamo noi o quando il capriolo Rudolf la sbeffeggia a pochi metri di distanza.

Beppe ci ha ricordato che quando avremo imparato a conoscere la montagna, diventeremo montanari a tutti gli effetti; e come ogni montanaro che si rispetti ameremo alla follia solo la nostra montagna, diventandone follemente gelosi. 

Quando un paio d’ore dopo dalla loro partenza stavo spiando dalla finestra alcune persone salite a passeggiare un po’ troppo rumorosamente ho capito cosa intendesse Beppe.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Un pensiero su “Due camosci bianchi

  1. Pingback: La radici del sapere – Vita a Lou Don

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...