When the music’s over

When the music's over  Turn out the lights  Il meteo aveva predetto neve, tempesta, pioggia fino alla fine di marzo. Lo guardiamo ancora il meteo, anche se lo temiamo meno. Non ha più nevicato, né piovuto. Oddio, nel pomeriggio il temporale ci ha sfiorato, ma niente di più. Così oggi Franci ha potuto giocare fuori, …

Leggi tutto When the music’s over

Il dolce ritorno delle api

Tra gli indizi dell'arrivo della primavera c'è il ritorno delle api. Ci sono le api domestiche, che ronzano oltre le imposte della finestra e si infilano in camera non appena trovano un pertugio aperto, causando il panico di Francesco e l'eccitazione dei gatti. Poi ci sono le api di montagna, che si addensano intorno a …

Leggi tutto Il dolce ritorno delle api

A ciascuno la sua

La varicella di Francesco Francesco ha una strana varicella. Grosse macchie rosacee e striature rossastre e inquietanti sulle gambe. Quando Franci se n'è accorto, oggi, quasi piangeva per lo spavento. Le macchie però non si sono estese oltre le gambe. Francesco avrebbe dovuto ricordare che la presunta varicella altro non era che il pennarello arancione …

Leggi tutto A ciascuno la sua

Rumore

Oggi c'è stata una piccola scossa di terremoto. Poca cosa, per fortuna; il rumore, una sorta di fruscio a volume alto, era più inquietante del tremore. Da qualche giorno lo sfondo musicale della borgata è però un altro, più piacevole e conciliante: il torrente che sgorga tra le foglie dell'autunno. L'acqua gelata del ruscello profuma …

Leggi tutto Rumore

I contadini di Bogoglio

Un'antica leggenda di Alessandria racconta che un tempo, dall'altra parte del fiume Tanaro, il piccolo villaggio di Bogoglio (o Bergoglio) fosse abitato da contadini così selvatici da non conoscere la scansione del tempo. Tanto che, per sapere quando fosse domenica e quindi riposarsi, i contadini stazionassero sul ponte del Tanaro per osservare i cittadini di …

Leggi tutto I contadini di Bogoglio

Shinobi

Due missioni (quasi) concluse oggi. Level 1. Da qualche giorno (diciamo pure più di una settimana) si entrava ed usciva dalla finestra. Franci si era appeso alla chiave attaccata alla serratura, deformandola e facendole "saltare la mappa". Sì, ho provato più volte a sistemare la serratura, inondandola di spray eccetera, eccetera, ma non ha funzionato. …

Leggi tutto Shinobi

This is the end

La fine dell'inverno si avvicina. Sì, certo, l'equinozio c'è già stato ed ufficialmente siamo in primavera. Ma qui a Lou Donn la durata delle stagioni non equivale a quella che tutti conoscono. Così il sole rovente di oggi è arrivato poco dopo l'ennesima nevicata e l'ennesima gelata notturna. Anche la fine della mia tesi si …

Leggi tutto This is the end

Megattere, pini e altri casini

Megattere Bergère emette ultrasuoni e versi simili a quelli delle balene. Alla mattina soprattutto. E quando in borgata è presente il cagnolino di Paolo e Maria (o meglio, di loro figlio). Probabilmente le megattere capiranno il linguaggio segreto di Bergère; forse anche gli altri cani e magari qualche altra specie. Noi no. Così i suoi …

Leggi tutto Megattere, pini e altri casini

A l’envers, a l’endroit

A l'envers Finalmente non siamo più soli: è la prima notte del 2018 in cui la borgata ha quasi raddoppiato i suoi abitanti. Paolo e Maria sono qui a Lou Donn stasera; e presto resteranno stabilmente. Siamo rientrati tardi prima, era già quasi buio. Scorgere un paio di luci in più dalla curva dà sicurezza; …

Leggi tutto A l’envers, a l’endroit

Blitzkrieg

Capita a volte che i cani che vivono in borgata Vivian ci inseguano per qualche metro quando passiamo con la macchina. Dal sedile posteriore Bergère risponde forsennata. Poi, dopo qualche secondo, giusto il tempo di svoltare, tutto rientra nella normalità: quelli abbaiano sempre più piano, questa torna a fare la guardia silenziosa da dentro la …

Leggi tutto Blitzkrieg