Dust in the wind

Di ritorno dal lavoro, nel pomeriggio, ho dialogato un po’ con il pastore, che era salito a passeggiare coi cani fino a qui in borgata. La qualifica di pastore, che gli assegnammo al nostro arrivo, è abbastanza aleatoria e dovuta al fatto di averlo visto qualche volta governare le pecore che ha nel suo ovile. Ma questo, in effetti, non fa di lui un pastore; dai suoi racconti, e dalle tante attività che gli vedo svolgere, lo potrei definire spaccalegna, muratore, operaio e tante altre cose insieme.

In ogni caso, chiacchierando, come le altre volte, mi ha svelato vari misteri della montagna e delle borgate. Ho così scoperto che quella che abbiamo sempre definito miniera, in realtà non è altro che una delle case bruciate dal grande incendio del 1981, sventrata dallo scoppio delle bombole di gas raggiunte dal fuoco in quell’inverno che pare maledetto. La miniera della Gran roccia, quella vera, è qui proprio sopra il piazzale, ma soffocata dalla terra che l’ha ricoperta.

Pastori che non sono pastori, miniere che non sono miniere…. La gioia della scoperta viene puntualmente velata dalla consapevolezza di essere come dei corpi estranei per questa montagna, appiccicati e cuciti alla borgata, per la quale la nostra presenza è un dettaglio trascurabile. Così la nostra storia qui ha l’importanza di un granello di polvere, né più né meno. La polvere che osservi da dietro i vetri della finestra, così illuminata dal sole da sembrare incandescente; poi una folata di foehn la sbalza lontano e scompare.

IMG_20180103_135326697.jpg
Ceci n’est pas une mine

Dust in the wind,

all we are is dust in the wind.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...